Come riuscire a vendere in 7 secondi, o meno

Share

Come riuscire a vendere in 7 secondi o meno sembra una boutade. In realtà, nei primi istanti che trascorri davanti ad un potenziale nuovo cliente quest’ultimo decide se, in linea di massima, acquisterà o meno da te. Decide se vale la pena di ascoltarti, oppure se terminare l’incontro il più velocemente possibile.
Come riuscire a vendere in 7 secondi o meno è sicuramente una bella sfida, e nel prosieguo del post vedremo come fare per vincerla.

Come riuscire a vendere nei primi istanti dell'incontro

Quante volte è successo che, per motivi vari, ti sei presentato ad un cliente in modo dimesso, al di sotto delle tue possibilità, in modo non completamente adeguato, magari anche privo di quell’energia e quell’ottimismo che ti contraddistinguono? Se ti è capitato, avrai anche notato che il come riuscire a vendere in quelle circostanze è stato doppiamente difficoltoso. Ma prima di vedere come riuscire a vendere così rapidamente, con una delle tecniche di vendita gratis di TVT, c’è una cosa che è necessario tu sappia.

“Noi giudichiamo gli altri nel tempo di un nanosecondo e, se la prima impressione fosse negativa, non la cambieremmo più” (Johnson, W. , 2016). Ancora prima, nel Marzo 2012, il prestigioso “Psichology today” ha riportato un articolo che esemplifica come, nei primi istanti di un incontro di business tra due individui, si decida quasi tutto, in base all’”indice di gradimento” dell’uno rispetto all’altro.

Quello che il venditore fa o dice nei primi secondi dell’incontro diventa il possibile giudice innappellabile del successo o dell’insuccesso dell’incontro stesso.
Che fare, dunque, per partire da subito con il piede giusto? Che fare, per massimizzare le proprie probabilità di successo? Che fare, per cominciare a mettere una bella ipoteca sulla realizzazione della vendita?

Al proposito, ci sono una serie di cose da fare, ed altrettante da non fare. Vediamole brevemente.
Da fare:
1. Effettua una stretta di mano che veicoli sensazioni positive. Questo prepara il terreno per un buon prosieguo del tutto.
2. Scegli con cura le prime 10-15 parole che dirai. Personalmente, mi trovo molto bene ringraziando l’interlocutore per aver accettato l’incontro, e per il tempo che mi dedica.
3. Organizza una presentazione di te, della tua azienda, del tuo prodotto che duri un attimo e sia molto coinvolgente
4. Crea l’atmosfera giusta perché il nuovo potenziale cliente inizi a parlare di sé, dei propri desideri e dei propri bisogni. Sempre dall’esperienza personale, ti fornisco un suggerimento: nota una particolarità della persona che hai di fronte, del suo ufficio, dell’azienda nella quale ti trovi e parti con una domanda. Sarà poi facile, con la stessa tecnica, guidare gli argomenti direzionandoli a favore di ciò che vendi.

Da evitare:
1. Avere un aspetto trasandato o troppo azzimato. Gli eccessi non vanno mai bene. Un’auto troppo dimessa o troppo lussuosa risulta inadatta, un abito troppo economico o troppo ricercato è parimenti inadatto, e per finire lo stesso vale anche per il resto.
2. Attardarsi a parlare di argomenti futili, e non pertinenti con il tema dell’incontro. Lo so che si deve socializzare un poco (lo puoi anche fare con la domanda al n.4 di prima) tuttavia probabilmente il tuo interlocutore ha i minuti contati, e desidera andare al sodo.

Per finire, una posizione sia pur leggermente dominante nei primi istanti dell’incontro ti aiuta ad elevare la concentrazione di testosterone e a diminuire quella del cortisolo, nel sangue; ciò ti consente di essere più reattivo e deciso, a tutto vantaggio dell’esito dell’incontro stesso.

Durante i nostri seminari di formazione tecniche di vendita avanzate i partecipanti sperimentano come riuscire a vendere con successo con queste tecniche, e lo mettono in pratica, dal giorno dopo, nel loro lavoro. Questo è uno dei motivi per cui dichiarano di aver recuperato l’investimento in pochi giorni di extra vendite.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *